Ci sono luoghi dove la coltivazione della vigna è la naturale vocazione, ecco, questo è Monte Dall'Ora.

I ritrovamenti archeologici che documentano la presenza di vinaccioli di vitis vinifera nei pressi dei nostri vigneti, sul colle di Castelrotto, sono la prova sicura che fin dal V secolo in questo luogo l'uva era coltivata, spremuta e fatta fermentare.

Piaget replica

La collina si presenta come un'altura isolata nel cuore della Valpolicella classica, dalla terra profonda mezzo metro affiorano le rocce che costituiscono il basamento calcareo e calcarenitico di origine eocenica. I vigneti si collocano in questo anfiteatro naturale rivolto a sud-est verso la città di Verona, coltivato a terrazze sostenute da muri a secco.

La roccia è abbastanza friabile, drena l'acqua in eccesso, ma nello stesso tempo garantisce l'umidità necessaria alle radici della vite che scendono in profondità estraendo sostanze minerali utili.

Richard Mille replica watches

Con i sassi estratti sul posto centinaia di anni fa si sono costruiti i muri a secco che in veneto chiamiamo 'marogne', costituiti da due muri, uno esterno fatto con sassi più grossi e squadrati che appoggia direttamente sulla roccia , e uno interno fatto con sassi via via più piccoli e leggeri per assorbire la spita del tereno. La marogna filtra l'acqua piovana, trattenendo i minerali e garantisce un microambiente originale per la vigna, ricco di attività microbica.

 

 

 

Azienda agricola Monte Dall'Ora | P.Iva 03079140236

ita | eng